Chotto Desh

SPETTACOLO IN ESCLUSIVA TOSCANA

DESH Direzione artistica e coreografia originaleAkram Khan

Chotto Desh
regia e adattamento  Sue Buckmaster (Theatre-Rites)
composizione musicale  Jocelyn Pook
disegno luci  Guy Hoare
storie immaginate da  Karthika Naïr e Akram Khan
“La favola della nonna” in Chotto Desh è tratta dal libro "Il cacciatore di miele"
scritto da  Karthika Naïr, Sue Buckmaster e Akram Khan
assistente coreografo  Jose Agudo
direttori delle prove  Dennis Alamanos, Amy Butler, Nicola Monaco, Nicola Monaco
voce della nonna  Leesa Gazi
voce di Jui  Sreya Andrisha Gazi
ballerini  Jasper Narvaez o Nicolas Ricchini
progettazione visiva originale  Tim Yip
animazione visiva originale creata da  YeastCulture
supervisore dei costumi originali  Kimie Nakano
ingegnere musicale  Steve Parr
sequenza di teste dipinte ideata da  Damien Jalet con Akram Khan
testo di  'Bleeding Soles' scritto da Leesa Gazi
cantanti  Melanie Pappenheim, Sohini Alam, Jocelyn Pook (voce/viola/piano), Tanja Tzarovska, Jeremy Schonfield

si ringraziano gli artisti che hanno contribuito alla produzione originale di DESH della Akram Khan Company

coprodotto da MAC, Belfast

originariamente co-commissionato da MOKO Dance, Akram Khan Company, Sadler's Wells London, DanceEast, Théâtre de la Ville Paris, Mercat de les Flors Barcelona, Biennale de la danse de Lyon 2016 e Stratford Circus Arts Centre.

sostenuto dall'Arts Council England

La Akram Khan Company è lieta di riportare in scena la sua amatissima produzione per famiglie Chotto Desh. Adattato nel 2015 dalla direttrice del Theatre-Rites, Sue Buckmaster, basandosi su DESH di Akram Khan, vincitore del premio Olivier e acclamato dalla critica, questa storia commovente racconta di un giovane che cerca di trovare il suo posto nel mondo. Nel 2023 ritorna per catturare l'attenzione e l'immaginazione di una nuova generazione di giovani spettatori. Chotto Desh, che significa "piccola patria", si avvale della qualità unica di Khan nel narrare storie interculturali, creando un racconto avvincente sui sogni e ricordi di un ragazzo che dalla Gran Bretagna al Bangladesh celebra la resilienza dell’animo umano nel mondo moderno. Unendo il Kathak e la danza contemporanea con una squisita commistione di testi parlati, animazioni oniriche, immagini e musiche appositamente composte, Chotto Desh è un'incantevole e toccante esperienza di teatro-danza per bambini dai 7 anni in su e per le loro famiglie.

«Sue Buckmaster è specializzata nella creazione di opere per il pubblico più giovane. Le sue rivisitazioni, a misura di bambino, di DESH e XENOS, hanno offerto una prospettiva stimolante alla Compagnia. In Chotto Desh gli interpreti hanno reimmaginato una storia per me molto personale. La drammaturgia si è focalizzata sulla storia di un giovane di origini miste che cresce in Gran Bretagna. E ancora oggi, a distanza di tutti questi anni, i temi di questo lavoro rimangono altrettanto pertinenti. Spero che gli spettacoli forniscano ispirazione, creatività e una visione più varia del mondo ai giovani.»

Akram Khan su Chotto Desh

 

Akram Khan è uno dei più celebri artisti nel mondo della danza di oggi, che ha costruito la sua reputazione sul successo di produzioni fantasiose, altamente accessibili e profondamente toccanti come Jungle Book reimagined, Outwitting the Devil, Until the Lions, Kaash, iTMOi (in the mind of igor), DESH, Vertical Road e zero degrees. Come professionista istintivo e naturale, Khan è stato una calamita per artisti di fama mondiale provenienti da culture e discipline diverse, come il National Ballet of China, l'attrice Juliette Binoche, la ballerina Sylvie Guillem, i coreografi/ballerini Sidi Larbi Cherkaoui e Israel Galván, la cantante Kylie Minogue, gli artisti figurativi Anish Kapoor, Antony Gormley e Tim Yip, i compositori Steve Reich, Nitin Sawhney, Jocelyn Pook e Ben Frost. Uno dei momenti salienti della sua carriera è stata la creazione di una componente della Cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Londra 2012, che ha riscosso unanimi consensi.