LiricaStagione 2016/2017

Orlando furioso

dramma per musica in tre atti su libretto di Grazio Braccioli
musica di ANTONIO VIVALDI
edizione critica a cura di Bernardo Ticci

opera eseguita in forma di concerto, su strumenti originali

Orlando | Gabriella Martellacci
Alcina | Elena Biscuola
Bradamante | Elisa Bonazzi
Ruggiero | Aurelio Schiavoni
Angelica | Francesca Lombardi Mazzulli
Medoro | Ilham Nazarov
Astolfo | Mauro Borgioni

direttore Elena Sartori

Melodi Cantores
Orchestra Barocca Harmonicus Concentus

sabato 14 gennaio 2017 ore 20.30

Note all'opera, di Elena Sartori: «Vivaldi è Venezia. Ariosto, assopito ai bisbigli  della sua  Ferrara,  si risveglia  sotto la  lente umida e sensuale della laguna. Nella musica di Vivaldi , il poema eroico cede all’estate torrida e lunghissima del Teatro barocco, si scompone, si traveste, si diverte,  si trasforma. Epos ed  Ethos si smarriscono tra calli , vicoli e canali, fra ariosi, recitativi e poi ancora arie variate l’una più perfetta e meravigliosa dell’altra. Ecco allora Orlando come Don Chisciotte, idealista ed eccessivo appassionato fino al grottesco ; ecco Alcina e Bradamante  stracciarsi  l’un l’altra, in un bisticcio da campiello,  le vesti di una sfrontata ed esperta Locandiera. Due triangoli. Orlando Furioso, il poema celebre per le due coppie di amanti che superano le avversità del Mito per fondare la Storia (Angelica/ Medoro, Bradamante/ Ruggiero), viene ricomposto da Vivaldi in due triangoli : Alcina-Ruggiero-Bradamante da una parte, Orlando – Angelica- Medoro dall’altra.  E’ il tradimento che a Vivaldi piace mettere in  musica: l’equivoco, il nascondimento, la manipolazione , ma soprattutto l’eterno spettacolo buffo del personaggio  semplice di cuore gabbato dai più furbi.  Tutto quanto in Ariosto è incantesimo  e magia, qui è ridente, spudorata umana volontà : una vertigine di bellezza dalle fondamenta fragili e dalle direttrici insicure che, come tante volte avviene a Venezia, spesso non portano in alcun luogo. Goldoni è nell’aria.»

***

L'Orlando furioso, quasi un "cantiere" operistico continuamente chiuso e riaperto, è il dramma in musica a cui Vivaldi lavorò praticamente per tutta la maturità. All'eroe ariosteo si rivolgeva nel 1713 una partitura d'esordio di Giovanni Alberto Ristori, il cui successo trionfale segnava il debutto di Vivaldi in qualità di impresario d'opera (ma anche, forse, di diretto collaboratore musicale dell'Autore), ispirandogli anche, tuttavia, la prima stesura del suo Orlando furioso, che vide la luce l'anno successivo. Parti significative di quella prima versione saranno riprese e rielaborate nel "terzo Orlando" della vita di Vivaldi, quello del 1727, quello che viene presentato al Teatro del Giglio. Il tema eroico-magico è qui reso dal Compositore con tutta la varietà ritmica e cromatica che caratterizza le sue più celebri pagine strumentali, portando l'ascoltatore alla scoperta di un Vivaldi furioso, lirico, trascendentale e appassionato.

L'Orlando furioso di Vivaldi è opera inedita. I musicisti presentano al pubblico un'edizione creata appositamente per il pubblico del Teatro del Giglio a partire dal manoscritto Fondo Giordano 39bis della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino.

Per informazioni e prenotazioni rivolgersi alla Biglietteria: tel. 0583.465320 - email [email protected]

Azienda Teatro del Giglio - A.T.G.
Piazza del Giglio, 13/15
55100 - Lucca (LU)
Tel:(+39) 0583.46531
TEATRO DEL GIGLIO
www.teatrodelgiglio.it
Sito ufficiale del Teatro del Giglio ATG
© Teatro del Giglio salvo ove diversamente indicato