LiricaStagione 2015/2016

Simon Boccanegra

melodramma in un prologo e tre atti
libretto di Francesco Maria Piave, con aggiunte e modifiche di Arrigo Boito
dal dramma Simón Bocanegra di Antonio García Gutiérrez
musica di GIUSEPPE VERDI

SIMON BOCCANEGRA Elia Fabbian (4 e 5 genn.)
AMELIA GRIMALDI Valeria Sepe (4 genn.) - Ilona Mataradze (5 genn.)
JACOPO FIESCO Roberto Scandiuzzi (4 genn.) - Andrea Concetti (5 genn.)
GABRIELE ADORNO Leonardo Caimi (4 genn.) - Ivan Momirov (5 genn.)
PAOLO ALBIANI Gabriele Ribis (4 e 5 genn.)
PIETRO Sinan Yan (4 e 5 genn.)
IL CAPITANO DEI BALESTRIERI Antonio Pannunzio (4 genn.) - Vladimir Reutov (5 genn.)

direttore Ivo Lipanovic
regia Lorenzo Maria Mucci
scene Emanuele Sinisi
costumi Massimo Poli
disegno luci Michele Della Mea

Orchestra della Toscana
CLT Coro Lirico Toscano
maestro del coro Marco Bargagna

nuovo allestimento del Teatro di Pisa
coproduzione Teatro di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Goldoni di Livorno, Teatro Sociale di Rovigo

lunedì 4 gennaio 2016 ore 20.30
martedì 5 gennaio 2016 ore 20.30

Fra i massimi capolavori verdiani, è caratterizzato da elementi di passione politica, rapporto conflittuale fra padri e figli, vendetta, perdono. Tratto, come “Il trovatore”, dal dramma omonimo di Antonio García Gutiérrez, e ridotto a libretto da Francesco Maria Piave, è presentato alla Fenice il 12 marzo 1857 con esito deludente. Sarà solo la tenacia dell’editore, Giulio Ricordi, a far riprendere lo spartito all’anziano compositore, grazie al fondamentale incontro con Arrigo Boito, che metterà anonimamente mano al testo. Incentrato sulla vita dell’ex corsaro Simone Boccanegra, primo doge della Repubblica di Genova, che accetta il soglio dogale per amore. Gli insuccessi alla Fenice e poi a Firenze e alla Scala nel 1859 portarono Verdi stesso a riscrivere l’opera, egli reinventò pressoché totalmente l’orchestrazione, a partire dall’introduzione, e ne rafforzò la natura dialogica. Pressoché ignorato fino alla prima metà del Novecento, Simon Boccanegra ha goduto poi di una grande riscoperta affermandosi come una delle opere in assoluto più raffinate e psicologicamente profonde.

Lorenzo Maria Mucci, note di regia

Per informazioni e prenotazioni
Biglietteria del Teatro del Giglio
Tel. 0583 465320
Email: [email protected]

Azienda Teatro del Giglio - A.T.G.
Piazza del Giglio, 13/15
55100 - Lucca (LU)
Tel:(+39) 0583.46531
TEATRO DEL GIGLIO
www.teatrodelgiglio.it
Sito ufficiale del Teatro del Giglio ATG
© Teatro del Giglio salvo ove diversamente indicato