News

11 gennaio 2013

Duccio Bellugi Vannuccini del Théâtre du Soleil

Prosegue da sabato 12 al Teatro San Girolamo il ciclo di iniziative “Appuntamenti con il Teatro del Novecento”, promosso dal Teatro del Carretto in collaborazione con il Teatro del Giglio e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Lucca, per ripercorrere alcune tra le più significative esperienze del Teatro del Novecento, incontrarne autori e interpreti, avventurandosi tra le tradizioni del passato e la ricerca contemporanea. Protagonista della terza sezione del progetto sarà Duccio Bellugi Vannuccini, attore storico del Théâtre du Soleil di Ariane Mnouchkine, impegnato in un workshop per attori e in un incontro con il pubblico. Il workshop, rivolto ad attori professionisti e non, si terrà da sabato 12 a mercoledì 16 gennaio al Teatro San Girolamo, e sarà incentrato, tra l’altro, sull’uso della maschera, secondo il metodo di lavoro e l’esperienza multiculturale del Théâtre du Soleil, che utilizza le diverse tradizioni teatrali, dalla Commedia dell'Arte al teatro Balinese, assieme al lavoro di improvvisazione.

Al termine del workshop, ci sarà l'incontro aperto al pubblico intitolato “La contaminazione tra culture nel teatro europeo del Novecento” (mercoledì 16 gennaio 2013, ore 19, sul palcoscenico del Teatro del Giglio, ingresso gratuito), durante il quale saranno mostrati video del lavoro della Compagnia e stralci del film-documentario Un Soleil à Kaboul… ou plutôt deux (curato dallo stesso Vannuccini insieme a Sergio Canto Sabido e Philippe Chevallier). Il film documenta uno stage che nel 2005 per tre settimane Ariane Mnouchkine e i suoi compagni hanno condotto a Kabul, Afghanistan, lavorando con attori afgani superando i limiti religiosi e politici di un Paese devastato dalla guerra e dalla dittatura. Il film, che intervalla immagini dello stage a momenti della vita quotidiana di Kabul è un'occasione di analisi importante per la comprensione delle metodologie di lavoro del Théâtre du Soleil, Compagnia che da oltre quarant’anni continua a combattere i regimi autoritari, l’intolleranza, l’ingiustizia e la violenza attraverso il teatro.

I prossimi appuntamenti saranno in marzo: protagonisti la regista Maria Grazia Cipriani e lo scenografo Graziano Gregori del Teatro Del Carretto, che incontreranno il pubblico rispettivamente negli incontri Shakespeare, nostro contemporaneo (16 marzo, ore 18) e La scena come spazio del sogno (30 marzo, ore 18).

Maggiori informazioni: www.teatrodelcarretto.it, [email protected], tel. 0583 48684.

Altri appuntamenti con il “Teatro del novecento”

Azienda Teatro del Giglio - A.T.G.
Piazza del Giglio, 13/15
55100 - Lucca (LU)
Tel:(+39) 0583.46531
TEATRO DEL GIGLIO
www.teatrodelgiglio.it
Sito ufficiale del Teatro del Giglio ATG
© Teatro del Giglio salvo ove diversamente indicato